Benvenuto ospite. Effettua il oppure registrati al sito per accedere ai nostri servizi.

Il Rischio

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Share on Google+0Email this to someone

Cos’è il Rischio?

Per definizione il rischio è la probabilità che si verifichi, in futuro, un evento dannoso. Il rischio è un requisito essenziale nonché l’oggetto del Contratto di Assicurazione.

 

Quando un rischio è Assicurabile? L’evento futuro e incerto.

Se ieri pomeriggio hai subito un furto, hai avuto un incidente in auto, o sei caduto dalle scale.. evidentemente sei stato sfortunato. Ma è possibile recuperare il danno che hai subito a causa di questi eventi? Se oggi chiedi al tuo Assicuratore un’Assicurazione contro il furto in casa perché ieri sei stato derubato, sperando di recuperare almeno in parte il danno economico che hai subito, potrai  ottenere un indennizzo? La risposta è no, perché il furto che hai subito ieri non è un evento probabile, né tantomeno un evento futuro. È già successo, quindi è un evento certo. Paradossalmente è un evento certo anche il furto che subirai domani, se ne sei già a conoscenza oggi, perciò anche in questo caso non siamo in presenza di un evento assicurabile. L’evento assicurabile deve essere un evento futuro e incerto.

La morte è un evento certo, e allora perché è un evento che si può assicurare?. La risposta sta nel fatto che un’Assicurazione sulla vita caso morte altro non è che un contratto stipulato per un certo numero di anni, supponiamo vent’anni. Se oggi hai 30 anni, non è detto che nei prossimi vent’anni tu muoia necessariamente. Nessuno conosce le regole precise della vita ed ecco che ritorna l’elemento della probabilità o dell’aleatorietà. Che la morte per un soggetto di 30 anni sopraggiunga entro i prossimi venti, per fortuna è un evento incerto e dunque assicurabile.

*Qualcuno potrebbe opporre che esiste l’Assicurazione a vita intera, o che il trentenne in questione, prima di stipulare il contratto, abbia già deciso di togliersi la vita così da rendere la morte un evento certo, ma c’è un’apposita sezione di questo portale dedicata alle Assicurazioni sulla vita e che è consigliabile visitare.

 

L’evento assicurabile deve essere dannoso.

Parliamo del Superenalotto. E’ forse l’evento più incerto che esista. Centrare la sestina vincente significa avere la schedina giusta tra 622.614.630 milioni di schedine simili. In virtù delle riflessioni appena fatte dovrebbe essere un evento assicurabile. Ma qual è in realtà il “rischio” di vincere al Superenalotto? Ovvero qual è la conseguenza dannosa? Forse un infarto, ma se ciò non avvenisse, un evento di questo tipo ha soltanto conseguenze positive, soprattutto dal punto di vista economico. Questo per dire che non è sufficiente che un evento debba essere incerto per essere assicurabile, deve altresì avere delle conseguenze negative, deve cioè essere un evento dannoso.

 

Le attività illecite non sono assicurabili.

Se il tuo lavoro è quello di trafficare sostanze stupefacenti, sappi che non è possibile assicurare i rischi connessi a questa attività (per esempio subire un attentato alla vita da parte di un tuo concorrente ”sleale”) perché è illegale. Quindi anche i rischi occasionati da attività illecite non sono assicurabili. Nel caso in cui venga comunque stipulata un’assicurazione per questa tipologia di rischi, il contratto è nullo e l’eventuale sinistro non sarà in ogni caso indennizzabile.

 

Il Rischio d’impresa, Il Rischio di Cambio, Il Rischio Finanziario, Il Rischio d’Interesse, Il Rischio di Mercato non sono assicurabili.

Il “rischio d’impresa” (cioè il rischio che incide direttamente sul patrimonio dell’imprenditore o sui risultati dell’impresa a causa di errate scelte imprenditoriali) non si può assicurare.

E’ assicurabile, invece, il rischio che grava sul patrimonio dell’imprenditore o sui risultati dell’impresa a causa di un evento dannoso. Ad esempio un incendio che può fermare la normale attività dell’impresa causando ingenti danni economici, i cosiddetti “danni indiretti”, cioè indirettamente collegati all’attività di impresa e non direttamente causati dall’incendio.

Non è assicurabile il “rischio di cambio”, il “rischio di interesse”, il “rischio di mercato”, il “rischio finanziario”, ovvero tutti quegli eventi che possono dare origine a conseguenze sia positive che negative.

 

*Un Rischio è assicurabile solo quando l’evento è incerto, imprevedibile, non è controllabile da nessuna delle parti e le sue conseguenze potrebbero essere soltanto negative. Questo tipo di rischio è identificato come “Rischio Puro”.

Vota questo Articolo!
The following two tabs change content below.
AmicoAssicuratore
Nato nel 2010 da un'idea di Pietro Sorano, AmicoAssicuratore.it, con i suoi 40.000 visitatori mensili, è oggi una delle più importanti realtà editoriali indipendenti in ambito assicurativo, nonché punto di riferimento per molti utenti che vogliono comprendere il funzionamento delle Polizze di Assicurazione. AmicoAssicuratore.it è un Blog libero, gratuito ed accessibile a tutti. AmicoAssicuratore.it non svolge in alcun modo attività di Intermediazione Assicurativa Online e non percepisce alcun compenso dall'utenza del Blog. Per maggiori Informazioni leggi i Termini di Utilizzo e l'Informativa sulla Privacy & Cookie che troverai in fondo ad ogni pagina del Blog.
AmicoAssicuratore

Ultimi post di AmicoAssicuratore (vedi tutti)

Lascia un commento

Or

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.