Assicurazione a Primo Rischio Relativo

*E’ consigliabile, per una maggior comprensione, leggere prima gli argomenti relativi a “Sottoassicurazione – La Regola Proporzionale”  e “Sovrassicurazione” o guardare l’apposito video).

Nell’Assicurazione a Primo Rischio Relativo dobbiamo comunicare all’Assicuratore 2 valori: Il valore intero della cosa o delle cose che potremmo assicurare (valore assicurabile) e il valore relativo alla somma che vogliamo assicurare (valore assicurato), ovvero il massimo indennizzo che il nostro Assicuratore liquiderà in caso di sinistro.

Abbiamo stipulato un’Assicurazione Casa. Per la garanzia furto prestata nella forma “a primo rischio relativo”, dobbiamo indicare all’Assicuratore sia il valore dell’intero contenuto della nostra abitazione, sia la somma che vogliamo assicurare. Per cui se il nostro contenuto ha un valore di €50.000,00 e vogliamo assicurare soltanto €20.000,00, dobbiamo comunicare entrambi i valori. (Nella formula a “valore intero” avremmo dovuto comunicare soltanto il valore dell’intero contenuto €50.000,00, mentre in quella “a primo rischio assoluto”, soltanto la somma assicurata €20.000,00). Cosa succederà in caso di sinistro?

Subiamo un furto di €15.000,00. La somma assicurata è €20.000,00, mentre il contenuto è di €50.000,00. Il danno verrà liquidato per intero? Possono verificarsi due ipotesi.

1) Se al momento del sinistro, dalla perizia risulta che il contenuto è inferiore o pari a €50.000,00, ci ritroviamo nei parametri che abbiamo inizialmente comunicato all’Assicuratore, quindi il danno sarà interamente indennizzabile.

2) Se dalla perizia risulta che il contenuto ha in realtà un valore di €70.000,00, avendo inizialmente comunicato un valore di €50.000,00, ci troviamo in Sottoassicurazione. Sarà perciò applicata la regola proporzionale e il danno verrà liquidato in proporzione al minor valore che abbiamo comunicato.

In ogni caso l’Assicuratore non liquiderà mai una somma superiore a €20.000,00.

La formula “a primo rischio relativo” è una combinazione delle formule “a valore intero” e “a primo rischio assoluto”. La garanzia che più di frequente viene prestata con questa modalità è il Furto.

LASCIA UN COMMENTO

Or
Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.